Cosa Sapere sui Cosmetici Nichel free?

0 0

Cosa sapere sui cosmetici nichel free? La legislazione italiana regolamenta chiaramente le etichette dei cosmetici e tollera la presenza di tracce di nichel, ma, con la diffusione della c.d. intolleranza al nichel, è bene sapere qual è realmente la situazione: se sei allergica al nichel e non sai come scegliere i cosmetici dovresti avere alcune informazioni molto utili prima di comprare qualche crema, rossetto o cosmetico…

Il nichel è un metallo di colore bianco – argenteo che viene utilizzato principalmente per creare delle leghe resistenti, fra cui alcuni tipi di acciaio, ma è presente anche in moltissimi alimenti, fra cui il cacao, il cioccolato, i pomodori, le lenticchie, ed in alcuni cosmetici.

Nel mondo della cosmetica, il nichel non rappresenta un ingrediente, ma una sostanza presente in quantità solitamente ridotte sotto forma di residuo di lavorazione dei prodotti, e di per sé non è pericoloso, ma la sua presenza può essere davvero molto fastidiosa per chi soffre di allergia al nichel.

La sindrome nota come SNAS, vale a dire Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel provoca delle reazioni allergiche al contatto interno o esterno con il nichel: ad alcune persone può bastare inoltre un contatto minimo per scatenare una vera e propria reazione allergica, mentre altre hanno chiaramente una soglia di tolleranza più elevata.

Sintomi dell’intolleranza al nichel

Fra i sintomi di chi soffre di allergia al nichel possiamo indicare una dermatite da contatto, arrossamenti della cute, lacerazioni, bruciore, prurito o desquamazione, ecco perché, nelle persone intolleranti al nichel, sarebbe bene sempre controllare che sui cosmetici o sulle etichette sia presente la dicitura “Nichel Tested“.

Se da un lato la presenza di tracce di nichel nel mondo della cosmetica è infatti tollerata e considerata normale, le persone che hanno questa intolleranza devono stare molto attente nella scelta, anche perché la dicitura “Nichel Free” è in realtà inappropriata: la corretta dicitura è infatti “Nickel Tested” (o nichel tested).

Nella scelta dei cosmetici, dunque, sarebbe bene verificare che l’indicazione nichel tested riporti < 1 ppm, ovvero il valore minimo di nichel.

Se quest’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile metti mi piace, oppure condividilo su facebook. Se vuoi aggiungere altre informazioni lascia il tuo commento su ilmioguardaroba.it e racconta la tua esperienza o i tuoi consigli sui cosmetici nichel free!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.