Come fare il nodo alla cravatta? Guida semplice

0

Come fare il nodo alla cravatta: guida semplice per fare il nodo alla cravatta: ci sono tanti metodi per fare il nodo alla cravatta, alcuni più semplici, altri più elaborati, scopriamo insieme i nodi più eleganti e tradizionali ed il nodo più semplice e veloce.

La cravatta è un accessorio divenuto negli anni simbolo dell’eleganza maschile, must irrinunciabile per i nuovi gentleman moderni.

Spesso poco utilizzata nel quotidiano, specialmente da chi non la deve indossare “per professione”, la cravatta viene indossata per occasioni speciali (battesimi, lauree, matrimoni ed altre occasioni importanti)…

Il problema che si presenta proprio in queste occasioni, nei tantissimi uomini poco avvezzi a fare il nodo alla cravatta è proprio questo: come fare il nodo alla cravatta?

In realtà esistono tantissime tipologie di nodi, ma il più utilizzato è sicuramente il nodo semplice.

Come fare il nodo alla cravatta?

Prima di scoprire i vari nodi che si possono fare con una cravatta vediamo subito un rapido video tutorial dedicato al famoso Nodo Windsor, semplice ed elegante:

Nodo semplice

Il nodo semplice è il grande classico dei nodi alla cravatta. Si tratta del più semplice nodo alla cravatta da realizzare e  si accorda perfettamente con la maggior parte delle cravatte e in pratica con tutti i tipi di colli di camicia.

E’ perfetto per gli uomini di altezza media, bensì anche per quei uomini di altezza elevata. Il nodo semplice ha una struttura conica e allungata, vale a dire che risulterà stretto con le cravatte fini e più largo con delle cravatte spesse.

Per iniziare a creare il nodo alla cravatta occorre:

  • Sollevare il collo della camicia
  • Abbottonare l’ultimo bottone di quest’ultima
  • Posizionare la cravatta per bene intorno al collo

Gli uomini di statura alta sceglieranno di posizionare la cravatta al dì sopra della cintura; quelli di statura media posizioneranno la gambetta (parte più stretta) all’altezza della cintura; mentre quei uomini di statura brevilinea sceglieranno, invece, il nodo doppio che è molto simile a quello semplice.

Come prima cosa, al dì sotto del collo, bisogna:

  • Incrociare la gamba (parte più larga) della cravatta con la gambetta (parte più stretta).
  • Far scivolare la gamba sotto la gambetta e subito dopo riportare la gamba sulla gambetta.
  • Far passare la gamba verso l’alto sotto la cravatta, posizionando l’indice nel nodo che si sta formando.
  • Quindi togliete il vostro indice e fate scivolare la gamba nell’anello.
  • Infine, tenete stretta la gambetta, tirate delicatamente sulla gamba per stringere l’anello.
  • Aggiustate il nodo e poi fatelo risalire fino all’ultimo bottone del collo.

Dopo aver annodato per bene la cravatta, la gambetta non deve essere più visibile e l’estremità della gamba deve situarsi all’altezza della cintura.

Ecco anche in questo caso un semplicissimo tutorial che spiega come fare il nodo semplice:

Da oggi in poi sarà un gioco da ragazzi riuscire a indossare la tua cravatta!

Altro nodo molto famoso è il nodo Shelby o nodo Pratt, molto chic e di dimensioni medie, questo nodo, più sottile del Windsor, è l’ideale per le cravatte che hanno un peso medio – leggero.

Se non conosci questo nodo ecco anche in questo caso un video che ti aiuterà a fare il tuo nodo alla perfezione:

Hai ancora dei dubbi?

Ti piacerebbe conoscere altre tipologie di nodi? Vuoi raccontare la tua esperienza?

Scrivi un commento qui sotto, oppure se non hai ancora una bella cravatta, guarda queste che sono fra le più vendute di Amazon ultimamente:

Se quest’articolo ti è piaciuto ricorda di mettere mi piace e condividerlo sui social!

Ultimo aggiornamento 2024-03-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.